Il rabbocco automatico è un piccolo impianto costituito da dei tubicini di plastica che collegano degli speciali tappi muniti di galleggianti vengono inseriti al posto dei normali tappi degli elementi della batteria.

Grazie a questo impianto l’operazione di rabbocco dell’acqua distillata diventa molto semplice in quanto l’operatore non deve far altro che collegare il singolo connettore rapido presente sull’impianto al corrispondente connettore del “boccione” dell’acqua distillata: l’acqua, per caduta, andrà a riempire tutti gli elementi che hanno bisogno di rabbocco con la giusta quantità grazie ai galleggianti che interrompono il flusso quando l’elemento è pieno.

 

Con l’impianto di rabbocco si evita quindi il danneggiamento della batteria o della macchina, dovuto alla mancanza di acqua distillata o ad un eccessivo rabbocco che in fase di carica può generare traboccamenti di acqua e acido.

 

Procedura per un corretto rabbocco:

  • Posizionare la tanica a circa 3 mt di altezza e svitare il tappo per far defluire l’acqua più rapidamente.
  • Collegare il giunto rapido della tanica a quello della batteria.
  • Aprire il rubinetto della tanica ed attendere che la ventola del segnalatore di flusso si arresti prima di staccare i giunti rapidi precedentemente collegati.
  • Verificare che l’ indicatore di livello bianco dei tappi sia completamente sollevato (si suggerisce di battere leggermente sui tappi per accertarne il regolare funzionamento).